Sky – Open Fiber: l’accordo è ufficiale.

La fibra ottica che connetterà l’Italia si allea con Sky.

Scopri la tecnologia del futuro

Ti è mai capitato che nel bel mezzo di un fantastico film su Netflix la tua connessione si interrompa facendoti maledire il giorno in cui hai scelto quella promozione per la linea di casa?

Tranquillo, non sei l’unico. Penso che ognuno di noi almeno una volta nella vita si sia trovato senza connessione domestica, mentre stava lavorando, guardando la partita o giocando con la Play Station, magari.

La verità è che ormai, per lo stile di vita che conduciamo, questo diventa un vero problema. Internet ci serve per ogni cosa, dalle ricette di cucina all’ascolto della musica, dall’invio delle mail di lavoro al gruppo di Whatsapp per organizzare l’uscita del sabato sera.

Donna che legge su tablet
I servizi Internet nel quotidiano

Indice:

L’Italia e la rete Internet

L’Italia, rispetto agli altri paesi d’Europa, è molto indietro in merito alle infrastrutture di rete, e questo ci penalizza fortemente. Infatti, una connessione a banda larga ultra veloce ci permetterebbe di sfruttare al meglio le innovazioni tecnologiche come la domotica (automatizzazione della casa), l’educazione digitale, l’automation etc… Ma sarebbe utile soprattutto nell’organizzazione della vita quotidiana, per migliorare i mezzi di trasporto, il lavoro, la salute e tutto ciò che può essere “connesso”.

Domotica: icone che rappresentano la tecnologia domotica per la casa
Domotica: studio delle tecnologie volte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli edifici, ottimizzando i consumi e permettendo l’integrazione di diverse funzioni quali controllocomfortsicurezzarisparmio energetico e comunicazione.

Esempio pratico. Immaginate di aver bisogno di un consulto medico per una sospetta frattura al mignolo del piede. In genere la prassi è questa:

  • medico di base 😐
  • prescrizione visita specialistica :mrgreen:
  • attendi un tempo indefinito 🙄
  • il piede si gonfia e non ti entra più la scarpa 😳
  • radiografia 😯
  • seconda visita 🙄
  • non riesci più a camminare 😥
  • lettura radiografia 😮
  • esito ❗
  • parolacce varie 😡

Immaginate invece di inviare una radiografia in alta definizione direttamente allo specialista e ricevere una risposta tempestiva: quanto tempo, stress, dolore, denaro avete risparmiato? In altri paesi questo è già realtà. 😎

Qual è il problema dell’Italia?

Tutti i fornitori di servizi Internet sembrano deluderci, chi per la scarsa assistenza, chi per i disservizi, chi per le bollette stratosferiche. Il problema è che per garantire una connessione veloce ed efficiente, in grado di sostenere in contemporanea la visione di un film in streaming, l’ascolto di musica su Spotify e l’upload di foto su Google Drive, per esempio, le classiche linee ADSL o Fibra FTTC (fibra fino alla cabina) non sono sufficienti. 

Donna con icone intorno che rappresentano tutto ciò che si può fare con la connessione Internet

Che cos’è Open Fiber?

La novità che però potrebbe cambiare le carte in tavola si chiama Open Fiber. Grazie al progetto del Gruppo Enel e Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) in collaborazione con la società Open Fiber, il territorio italiano sta cominciando ad essere cablato con la fibra FTTH (Fiber To The Home). 

Si tratta di una tecnologia innovativa che porterà la fibra direttamente dentro le nostre case, garantendo performance elevatissime grazie ad una velocità di trasmissione che arriva fino a 1 Gigabit per secondo, velocità circa 10 volte superiore a quella delle reti in rame (ADSL) o miste fibra-rame (FTTC).

Sky TG24 descrive il progetto e le prestazioni di Open Fiber

Qual è l’obiettivo di Open Fiber?

La mission di Open Fiber mira a garantire la copertura nelle maggiori città italiane, nonché il collegamento con le aree industriali e rurali, con l’obiettivo di realizzare una rete a banda ultra larga quanto più diffusa ed efficiente possibile. La nuova rete interamente in fibra ottica è già disponibile in diverse città, ed è in continua espansione. Infatti, è previsto un programma di sviluppo che nei prossimi sei anni porterà la fibra su oltre 270 città italiane, coprendo circa circa 9 milioni e mezzo di unità immobiliari.

La missione di Open Fiber in un video

Per verificare la disponibilità della fibra ottica Open Fiber nella tua zona clicca QUI.

Come si può richiedere Open Fiber?

Open Fiber non vende servizi in fibra ottica direttamente a noi clienti finali, ma è attiva solamente nel mercato all’ingrosso (“wholesale only”), vendendo direttamente alle grandi società. Ad esempio colossi come Vodafone, Wind, Fasweb, Tiscali e molti altri hanno già deciso di diventare partner di Open Fiber ed acquistare i suoi servizi. 

L’accordo Sky – Open Fiber

Ma c’è una novità all’orizzonte. Recentemente Sky ed Open Fiber hanno stipulato un accordo ufficiale che permetterà a Sky di diventare un operatore di rete. Si, avete capito bene, a partire dall’estate 2019 potremmo cominciare a vedere offerte combinate che includeranno la connessione internet di casa (in fibra FTTH) abbinata ai pacchetti di Sky. 

In Inghilterra Sky ha già adottato questo modello da tempo con un servizio denominato Sky Fiber Max, che ha un costo di circa 35 sterline al mese ed offre la connessione in fibra ad alta velocità da abbinare ai canali Sky.

Cosa prevede l’accordo e cosa cambierà per noi utenti?

L’offerta Sky via fibra si appoggerà all’infrastruttura di rete in fibra ottica di Open Fiber nelle principali 271 aree urbane del Paese a partire dall’estate 2019. Nel comunicato si legge che Sky distribuirà la sua offerta Tv via internet grazie a una nuova versione di Sky Q – il box di ultimissima generazione che ha fissato i nuovi standard dell’esperienza televisiva in Italia – che dal 2019 potrà funzionare anche via internet oltre che via satellite.


L’ambizione di Sky è quella di essere protagonista dello sviluppo dell’industria televisiva in Italia e del processo di digitalizzazione del Paese. Questo accordo con Open Fiber va esattamente in questa direzione.”

– Andrea Zappia, Amministratore Delegato Sky Italia –


“Questo accordo strategico è una pietra miliare per promuovere i vantaggi e le potenzialità dei nostri servizi attivi di telecomunicazione, progettati per offrire una customer experience di eccellenza. Siamo orgogliosi di essere partner di Sky in questo progetto profondamente innovativo”.


– Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato di Open Fiber –

Dunque a partire da quest’estate potremo scegliere di attivare Sky Q anche via internet, oltre che via satellite. Risparmieremo sui costi di installazione e potremo evitare tutte quelle problematiche legate la parabola, senza rinunciare alla straordinaria tecnologia di Sky Q.

Insomma teniamoci pronti perché nei prossimi mesi potremmo trovarci di fronte ad una vera e propria rivoluzione!



Se vi è piaciuto l’articolo condividetelo! E continuate a seguirci per essere sempre al passo con le ultime novità! 😎


Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer